Tagliando fotovoltaico omaggio

Il tuo impianto fotovoltaico è stato selezionato per un primo tagliando omaggio con lo scopo di farti conoscere i nostri servizi.  


Hill srl  offre il primo servizio gratuito di:

    • Pulizia pannelli fotovoltaici a osmosi inversa 

    L'osmosi è un fenomeno naturale molto diffuso che è alla base di quei meccanismi che regolano il metabolismo delle nostre cellule. Le cellule hanno infatti diversi tipi di membrane che le permettono di selezionare gli elementi che possono attraversarla regolando in questo modo l'attività interna della cellula, questo fenomeno si chiama osmosi.

    Un tipo di membrana che ci interessa particolarmente è quella semi-permeabile, la cui caratteristica è di far passare l'acqua trattenendo la maggior parte delle sostanze disciolte in essa. Questa caratteristica genera il fenomeno dell'osmosi.

    Per comprendere meglio, una membrana semipermeabile posta tra due liquidi con concentrazioni saline diverse, farà sì che l'acqua della soluzione meno concentrata tenda ad attraversare la membrana e innalzare il livello dei liquido più concentrato, fino a quando questa tendenza sarà contrastata dalla diluizione della soluzione e dalla differenza di pressione dovuta al trasferimento dell'acqua (pressione osmotica).

    Per invertire questo processo naturale è sufficiente applicare una forte pressione al liquido più concentrato per far si che l'acqua sia costretta ad attraversare la membrana in senso contrario, perdendo così la maggior parte degli elementi in essa disciolti, e ottenendo un'acqua maggiormente pura, ed è questa pratica che viene chiamata "osmosi inversa".

    L'osmosi inversa è la tecnologia considerata in assoluto più efficace per la filtrazione dell'acqua.

    Riesce infatti a trattenere dal 90 al 99,9 % delle sostanze disciolte nell'acqua, sostanze come ammonio, silice, nitrato, sodio, calcio, piombo ...

    Quindi quando si parla di sistemi di pulizia pannelli fotovoltaici ad osmosi inversa, si indica quella metodologia, che porta ad avere un'acqua particolarmente pura e priva di qualsiasi sostanza.

    Nel nostro caso, lavorando sui pannelli fotovoltaici, con quest'acqua osmotizzata, abbiamo un effetto di detergenza particolarmente efficace, evitando l'accumularsi di residui sui pannelli solari, residui che possono creare fastidiosi aloni sui nostri pannelli fotovoltaici.

    Questo metodo di pulizia pannelli fotovoltaici è quindi una metodologia non inquinante, non necessitando di detergenti chimici, ed è quindi una metodologia amica dell'ambiente.

  • Verifica staticità del generatore fotovoltaico (controllo ed eventuale serraggio delle bullonerie di ancoraggio dei moduli alla struttura e di questa alla sottostruttura, ispezione organi di sezionamento, inverter, quadri elettrici, cabina di trasformazione, interfaccia verso la rete elettrica, contatori);
  • Manutenzione e controllo parti elettriche e rendimenti (controllo a vista delle apparecchiature elettriche, controllo e serraggio dei collegamenti elettrici. Prove di funzionamento elettriche e degli interruttori di protezione. Verifica di produzione dell'impianto mediante solarimetro, eventuale rabbocco olio nel trasformatore).


4 IMPIANTI SU 10 NON MONITORATI SUBISCONO MAGGIORI COSTI IN BOLLETTA E RISCHIANO IL MANCATO RIENTRO DELL'INVESTIMENTO 

Ogni giorno molti impianti fotovoltaici, civili ed industriali, vengono installati senza prevedere un adeguato controllo. Poiché si tratta di un investimento finanziario vero e proprio, risulta fondamentale, nella scelta del dimensionamento del proprio impianto, fare una analisi economica che valuti esattamente i tempi di rientro del proprio investimento.

Questi dati però rappresentano delle previsioni, ma non rispecchiano necessariamente la produttività effettiva dell'impianto installato. I dati dichiarati in fase di progettazione potrebbero infatti cambiare, a causa di anomalie dell'impianto installato oppure semplicemente per calcoli erronei in fase di progettazione.

Anche gli interventi manutentivi, seppur importantissimi, non garantiscono una costante e piena efficienza di un impianto fotovoltaico.
Il controllo della produttività, da parte di personale altamente qualificato, dell'impianto fotovoltaico installato risulta quindi essere fondamentale, non solo perché sinonimo di qualità e di efficienza, ma principalmente per mantenere il livello di redditività dell'investimento iniziale.

Risulta quasi impossibile per l'utente finale rendersi conto di cali di resa del 15/20%. I parametri per calcolare la resa esatta rispetto alle aspettative sono molteplici e le variabili quali irraggiamento medio del periodo, inclinazione della falda e trasmittanza dei moduli rendono difficile un calcolo sull'effettiva efficienza.

Un impianto che produce poco non è in grado di produrre la quantità di energia sufficiente ad abbassare i consumi elettrici ed i relativi importi in bolletta ed inoltre non garantisce il rientro dell'investimento.

Contatti

Scrivici il tuo numero, nome ed indirizzo mail  per essere richiamato e ricevere gratis il lavaggio del tuo impianto un operatore ti richiamerà tempestivamente!